Percorsi di Coscienza


Percorso di integrazione psicologica e spirituale

 

Affrontare gli ostacoli psicologici sulle vie spirituali

 

Seminari teorici e pratici condotti da Elio Occhipinti

 

 

Una sincera aspirazione e delle buone intenzioni non sono sufficienti ad assicurare un cammino spirituale armonioso e appagante. Infatti, il praticante porta con sé anche i suoi più profondi nodi psicologici e non sempre una buona pratica e/o un buon maestro sono sufficienti per realizzare appieno le aspirazioni spirituali

 

Lo scopo principale di questo percorso è quello di favorire la conoscenza del vostro corpo con le sue sensazioni, le emozioni e la mente. Vi aiuterà anche a sviluppare una maggiore comprensione della sfera spirituale e una maggiore consapevolezza di chi siete essenzialmente, in modo da divenire più radicati nella vostra natura più profonda e vivere con maggiore consapevolezza e autenticità la vostra vita.

 

L’idea centrale alla base di questo lavoro è che tutti i problemi psicologici influenzano negativamente il vostro percorso spirituale, non permettendovi di essere in connessione con la natura più profonda. La psicoterapia convenzionale affronta raramente questo tipo di disconnessione che è alla radice di molti malesseri. Le pratiche spirituali, d’altra parte, sono molto utili per una crescita armoniosa ma spesso, inconsapevolmente, vengono usate per evitare o nascondere i problemi, e quindi risultano inefficaci nei processi di trasformazione. Così, comportamenti abitudinari e modalità inconsce che originano dalle storie personali non vengono mai superate e diventano  ostacoli. Questi possono essere affrontati con successo portando senso e integrazione  nei vissuti del corpo, delle emozioni e della mente. 

 

Quando riusciamo a lavorare sia sul piano psicologico che su quello spirituale, le conoscenze che emergono da entrambi i percorsi si integrano e migliorano vicendevolmente. Questa sinergia favorisce enormemente le potenzialità di crescita.

 

Sicuramente, ogni problema o difficoltà rappresenta un’opportunità di crescita spirituale. Ci mostra, infatti, dove siamo disconnessi, e, quindi, diventa un punto di partenza per lo sviluppo e la realizzazione di nuove risorse che prima erano nascoste. Questo è quello che io chiamo il lavoro psicologico in un contesto spirituale. Si tratta di un tipo di insegnamento a mio avviso particolarmente significativo. Offrire questo tipo di aiuto mi permette di lavorare in profondità e partecipare con soddisfazione alla crescita e al cambiamento delle persone.

Questi seminari rappresentano inoltre un’opportunità di offrire contenuti che sono significativi ed essenziali nel mio stesso percorso evolutivo.

 

Particolari aree di interesse che verranno affrontate sono:

• espandere la capacità di presenza, senza giudizio o reattività;

• imparare a capire e lavorare con le vostre sensazioni corporee;

• riconoscere e superare vecchie modalità di comportamento e di pregiudizio ;

• riconoscere le paure, le difficoltà emotive, e i meccanismi proiettivi e difensivi in modo che diventino delle opportunità di autoconsapevolezza spirituale;

• apertura al vostro essere più grande;

• collegarsi e lavorare con le energie e l'intelligenza del cuore.

  

Questo percorso si rivolge sia ai praticanti sia agli insegnati che desiderano approfondire quei meccanismi emozionali e mentali che ostacolano il progresso spirituale.  

 

L'impostazione data ai seminari è di circa il 40% di spazio al dialogo e al confronto, il 45% al lavoro esperienziale, e il 15% alla pratica di ascolto e meditazione. Nessuna formazione precedente è necessaria, solo la volontà di impegnarsi pienamente in questo percorso.

 

  

1. Il Corpo come tempio

settembre 2017

 

L'immagine del corpo come tempio ha  sempre avuto nelle vie spirituali tradizionali un’importanza centrale: così come il tempio in quanto edificio è la dimora della Divinità, allo stesso modo l’Io abita il suo tempio che è il corpo. Questo è una struttura che ci permette di fare esperienza e prendere coscienza del rapporto tra l’Io e il mondo, ma anche rappresenta il confine tra cosa è interno e cosa è esterno. Inoltre, il corpo è un aiuto costante nella ricerca spirituale poiché riporta al qui ed ora, ai limiti oggettivi e, attraverso l’invecchiamento e la malattia, ricorda la futilità di alcuni stati come l’orgoglio e la superbia.

In questo seminario affronteremo gli ostacoli che si frappongono a una visione unitaria della nostra esistenza fisica e psichica. 

 

Programma:

- ruolo del corpo nella ricerca spirituale 

- il respiro, motore delle energie

- il rilassamento, il pilastro della pratica

- le malattie psicosomatiche nella pratica spirituale

- significato di centratura e formazione del testimone

 

  

2. Le Emozioni e il mondo dell’immaginale

ottobre 2017

  

La Psiche si  svela a noi attraverso l’immaginazione e, per poter avvicinare e dialogare con questa forza potente e creativa, le Tradizioni spirituali utilizzano da sempre il linguaggio dell’immagine e del simbolo.  Questo dialogo ha lo scopo di portare nel vissuto quotidiano nuovi livelli di consapevolezza o far emergere quei contenuti emozionali che bloccano il nostro percorso spirituale.

Il sogno guidato è una pratica che permette, attraverso l’uso immaginifico di simboli dotati di contenuto emozionale, di operare un’esplorazione del proprio mondo interiore. Nel tempo, l’uso costante e approfondito di questo metodo aiuta a trasformare quegli elementi che si percepiscono come ostacoli e impedimenti alla propria crescita personale e spirituale, e sviluppa l’immaginazione attiva, lo strumento più adatto per migliorare l’intuizione e la creatività.

Il seminario sul sogno guidato è un’opportunità per invitare la Psiche a rivelare i messaggi che ha in serbo per noi. 

 

Programma

- pratica di immaginazione attiva, rilassamento e sogno guidato

- i simboli della caverna, del bosco e della montagna in correlazione con il nostro mondo psichico

- incontro con personaggi  dell’inconscio collettivo.

 

  

3. La Mente e i suoi inganni

novembre 2017

  

L’esplorazione dello straordinario mondo della Psiche accompagna la storia dell’uomo in tutte le culture in ogni parte del mondo. La fascinazione ma anche il timore accompagnano questo percorso perché questo è un territorio vasto all'inverosimile, un piccolo cosmo dentro di noi, e se da un lato la ricerca ci rivela aspetti luminosi e vitali dall'altra ci fa scoprire parti rimosse e dolorose della nostra vita.

Il progredire nella conoscenza di sé e l’intraprendere un percorso spirituale rende necessario guardarsi dentro e affrontare tutti quegli ostacoli e nodi che bloccano il nostro progredire.

In questo seminario analizzeremo alcuni dei più comuni e fuorvianti sensi comuni sulla Mente; inoltre scopriremo quali forze sabotano la nostra evoluzione  e impareremo a conoscerle e affrontarle con strumenti adeguati.

 

Programma:

- quando l’Ego si ribella e ostacola il nostro percorso spirituale.

- le plurime parti che abitano in noi.

- come le forze regressive della Psiche si difendono dai cambiamenti: l’archetipo del sabotatore.

- affrontare le ansie  e le paure sia interiori che esteriori che bloccano  la nostra crescita personale e spirituale.

- pratica di ascolto e meditazione.  

- pratica di pulizia delle scorie prodotte dall’Ego.

  

Orari: dalle 10 alle 17

Sede del seminario: Istituto Kuan, via Vallazze, 82 - MILANO

Per informazioni e iscrizioni:  info@occhipintielio.it 

I seminari sono a numero chiuso.

 

 

 


Pratiche settimanali annuali con quota di partecipazione: 

 

– il lunedì, dalle 19 alle 20, Pratica del metodo taoista Kuan  per esercitarsi alla respirazione, alla meditazione e all’autoguarigione con Elio Occhipinti [vai al programma]

– il giovedì, dalle 19 alle 20.30, Pratica di Hatha Yoga con Deborah Pavanello [vai al programma]